Rédaction

Le Peuple Valdôtain

Mise à jour 22 fév 2019 - 11:46

Union Valdôtaine, le mouvement en ligne

Home Histoire Les élections Régionales 1998

1998

La liste Union Valdôtaine

L'amour pour le pays 
L’histoire de l’Union Valdôtaine est longue de plus de cinquante ans. Pendant cette période, nous n’avons jamais ménagé nos efforts en vue de l’essor du Val d’Aoste et du peuple valdôtain et nous avons rempli avec responsabilité les différentes tâches qui nous ont été confiées au fil des années : lorsqu’on a rempli des fonctions de Gouvernement, nous avons assuré la stabilité politique de la Région et fait des choix courageux de développement ; pendant les années de l’opposition, nous avons exercé un contrôle administratif précis et ponctuel, mais aussi un rôle de proposition significatif. 

AGNESOD Gino 
BAVASTRO Marco 
BIONAZ Augusto 
BLANCHOD Lino 
BORRE Fedele 
CERISE Alberto 
CHARLES Teresa 
CHUC Remo 

COTTINO Aldo 
CUC Giuseppe 
DUC Laure 
FAVRE Elviro 
FERINA Carlo 
JACCOD Ettore 
LOUVIN Roberto 
LUGON Lea 
MAQUIGNAZ Federico 
MELLO SARTOR Luigi 
MILLERET Carlo 
OTTOZ Eddy 
PASTORET Ennio 
PERRIER Ovidio 
PERRIN Carlo 
PERRON Ego 
PRADUROUX Renato 
RINI Emilio 
ROLLANDIN Augusto 
ROTA Roberto 
ROVEYAZ Luigi 
RUFFIER Mauro 
SUSANNA Maura 
VALLET Franco 
VICQUÉRY Roberto 
VIÉRIN Dino 
VIÉRIN Ettore 

Le programme

Les candidats

Les élus

AGNESOD Gino - Assesseur aux Finances
BIONAZ Augusto
BORRE Fidèle
CERISE Albert
CHARLES Teresa
COTTINO Aldo
CUC Beppe
LOUVIN Robert - Président du Conseil du 30/06/1998 au 18/12/2002 - Président de la Junte du 18/12/2002 au 7/07/2003
PASTORET Ennio - Assesseur à l'Instruction Publique
PERRIN Carlo - Assesseur à l'Agriculture
PERRON Ego - Président du Conseil du 18/12/2002
PRADUROUX René
RINI Emilio
ROLLANDIN Auguste
VALLET Franco - Assesseur au Territoire
VICQUERY Robert - Assesseur à la Santé
VIERIN Dino - Président de la Junte jusqu'au 18/12/2002


2 X mille

Politique14 Février 2019 - 11:13

Comunicato Stampa Comunicato Stampa Il Comité Fédéral, in previsione del prossimo Consiglio Regionale, ha definito la linea del movimento rispetto alla nuova legge regionale. Visto il successo ottenuto con lo scrutinio centralizzato, che a suo tempo aveva sollevato non pochi dubbi e perplessità, seppur da confermare con qualche necessaria modifica, riteniamo che un passo importante possa essere fatto anche attraverso l'introduzione della preferenza unica. È arrivato il momento di dare una risposta forte ai valdostani e cercare non solo di ascoltare le loro richieste, ma di metterle in pratica legiferando a riguardo, anche in coerenza con quanto previsto nel documento programmatico del Presidente all’ultimo congresso. Da sempre il Mouvement si è posto, e si pone, come obiettivi il rispetto e la tutela della libertà dell'elettorato, ecco perché la decisione di virare verso la preferenza unica è un segnale forte che l'Union Valdôtaine vuole dare alla popolazione valdostana. Questa decisione è una novità di grande rilevanza, ma la base e la maggioranza della nostra famiglia politica vogliono finalmente andare oltre al mero linguaggio politico e sostenere una misura che è diventata ormai necessaria e fortemente voluta, ecco perché il dibattito interno al Comité ha portato a questa decisione storica per il nostro Mouvement, ma assolutamente in linea con il pensiero che da sempre muove la nostra azione politica. La Valle d'Aosta ha bisogno di una nuova legge elettorale e ne ha bisogno al più presto, questo è quello che i cittadini chiedono, oltre che una decisione ferma e senza ulteriori cambiamenti e modifiche. "Partendo dagli obiettivi che avevamo definito nel nostro documento programmatico al congresso – sottolinea il presidente Erik Lavevaz -, riteniamo che questo sia il momento giusto per fare dei cambiamenti importanti e radicali e per quanto ci riguarda questo è solo il primo. I valdostani hanno bisogno di ritrovare fiducia nella politica e nelle istituzioni. Diversa potrebbe essere la nostra idea circa il numero di preferenze qualora venisse introdotto, come da noi richiesto, il voto elettronico, in questo caso crediamo che la libertà di espressione dell'elettorato potrebbe essere tutelata dalla procedura di votazione stessa e si potrebbe valutare nuovamente il numero di preferenze da esprimere”.

agenda

twitter

vidéos

images

2016 Rencontres sul le territoire

2015 Congrès des 3 et 4 octobre

Union Valdôtaine

29, avenue des Maquisards - 11100 Aoste
TÉL +39 0165 235181
E-MAIL siegecentral@unionvaldotaine.org
PEC unionvaldotaine@legalmail.it
PI 80007410071